Sostenibilità

La moda sostenibile a Copenaghen

Tre eventi dal 10 al 12 maggio

Tre giorni dedicati alla moda e alla sostenibilità: dal 10 al 12 maggio maggio, la Copenhagen Concert Hall è diventata polo d’attrazione per tutti i decision makers del fashion industry e per coloro che, nel campo del tessile, lavorano per ridurre l’impatto della produzione e della lavorazione sull’ambiente. È il caso di Canepa che era presente a tutti gli appuntamenti per condividere programmi e attività in ambito sostenibilità, confrontandosi con i principali attori su scala globale. Il primo evento in calendario è stato il SAC Full Membership Meeting, un incontro annuale durante il quale durante il quale sono stati forniti alcuni aggiornamenti sugli sviluppi dello strumento indice Higg, sul piano strategico SAC, e su progetti specifici: comunicazione face to face, progetto di convergenza sociale e lavorativa dei consumatori. Il giorno successivo si è svolto “Planet Textiles” che ha visto la partecipazione di brand leader di settore, buyers, aziende, consulenti e politici. Tra gli speaker: Cyrus Wadia, VP Sustainable Business & Innovation di Nike, Zheng Jian, Office for Social Responsibility per China National Textile & Apparel Council, Michael Beutler, Director of Sustainability Operations di Kering e Cecilia Brannsten, project manager di H&M. L’evento ha preceduto di un giorno il Copenhagen Fashion Summit che, con i suoi oltre 1.200 partecipanti da oltre 50 paesi, è il più grande meeting no profit sulla sostenibilità nella moda. Organizzato dal Danish Fashion Institute, il summit ha avuto come fil rouge il concetto di “innovazione responsabile”: raccogliendo i principali attori del settore a livello mondiale, che hanno condiviso le loro conoscenze e idee su soluzioni nuove e sostenibili, ha avuto l’obiettivo di ispirare, motivare e dare gli strumenti per implementare una mentalità sostenibile e creare un futuro migliore per l'industria del fashion. Per Canepa, unica industria tessile italiana partecipante, è stata l’occasione per presentare i risultati e gli sviluppi del progetto “SAVEtheWATER®”, che utilizzando una sostanza di origine naturale, atossica, biocompatibile e biodegradabile, ottenuta dalla chitina contenuta nell’esoscheletro dei crostacei, consente di ridurre fino al 90% il consumo di acqua e nella stessa percentuale il consumo di energia, oltre la totale eliminazione degli inquinanti. Non solo. Gli incontri di Copenaghen sono stati utili per capire come e in quali direzioni prioritarie si sviluppa la consapevolezza dell’ industria della moda mondiale a riguardo delle proprie responsabilità ambientali. Gli incontri e di dibattiti sono stati la conferma per Canepa di essere a pieno titolo protagonista di un cambiamento epocale che investe tutto il settore del fashion.

Per info:
http://apparelcoalition.org
http://www.planet-textiles.com
http://www.copenhagenfashionsummit.com

img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img
img

Pubblicato il 13 Maggio 2016

la invitiamo ad iscriversi alla nostra newsletter
Aggiornamenti su prodotti, sostenibilità e sul mondo Canepa.
prodotto
Canepa è su instagram.
Vai al profilo